il sito ufficiale dell'associazione slow city

Vai ai contenuti

Menu principale:

testo di La Balilla

realizzazioni > Viaggio nel tempo e nei luoghi di Zona 3

Per questo film è stata registrata  in forma originale la canzone tradizionale "La Balilla"  in una versione ridotta per esigenze di montaggio. Ecco il testo con la traduzione a lato:


Vorí savè el mestèe che foo mí
cominci ai des or finissi a mezzdì
giri la Baia col motofurgon
vendi lisciva soda e savon

Mí voo in gir de chí e de là
mí voo in gir a lavorà
hoo faa ona pigna de cart de milla
se m'è vegnuu in ment de compraa ona Balilla

L'è stada la rabbia di mè fradej
che hann cominciaa a sgagnamm i budej
la mia cusina che sta in via Larga
la m'ha mangiaa anca la targa

La mia zia de Gorgonzoeula
cont i gòmm l'ha faa la cazzoeula
el mè nònno ch'el gh'ha l'angina
l'ha cíappàa la ciòcca con la benzina

La Maria che sta in la mia pòrta
la m'ha mangiaa la roeuda de scòrta
el todesch di slifen e slofen
el m'ha mangiaa in d'on boccon tutt el cofen

El mè portinar ch'el porta i occiaj
salta su a mangiamm i fanaj
voo in questura a denuncià i dagn
quand torni indree gh'è pù nanca i pedagn

A voo per caso a trovà mia sorella
ghe troeuvi in cà on piston e 'na biella
quand torni indree gh'è restaa solament
el fumm del tubo de scappament.
























Volete sapere  il mestiere che  faccio
comincio alle dieci e finisco a mezzogiorno
giro il quartiere con il motofurgone
vendo lisciva, soda e sapone.

Io vado in giro di qui e di là
vado in giro a lavorare
ho fatto molti soldi ( una pigna di biglietti da mille)
cosa mi è venuto in mente di comperare una Balilla.

E' stata la rabbia dei miei fratelli
che hanno cominciato a mangiarmi le budella
la mia cugina che abita in via Larga
si è mangiata anche la targa.

La mia zia di Gorgonzola
con le gomme ha fatto la cazzuola
il mio nonno che ha l'angina
si è presa una sbronza con la benzina.

La Maria che abita nel mio palazzo
ha mangiato la ruota di scorta,
il tedesco di “slifen e slofen”
ha mangiato in un boccone tutto il cofano.

Il mio portinaio che porta gli occhiali
salta su e mi mangia i fanali
vado in questura per denunciare i danni
quando torno indietro non c'è più neanche la pedana.

Vado per caso a trovare mia sorella
trovo in casa un pistone e una biella
quando torno indietro è rimasto solamente
il fumo del tubo di scappamento.


Torna ai contenuti | Torna al menu